Il PorTale dell'ArramPicata al SuD ItaliA
OUTDOOR INDOOR
WEBSTORE




avvicinamento:

Alle spalle del rifugio Tellus Mater parte un largo sentiero che porta attraverso il bosco direttamente alla neviera sotto la parete del monte Alpi, salire o scendere lungo la neviera a seconda dell'attacco degli itinerari scelti. Una volta preso il sentiero tenrsi sempre sulla destra seguendo la staccionata sino ad un evfidente slargo, di qui continuare dritto in salita e continuare ancora dritto quando il seniero si biforca, sino a raggiungere la neviera.
Per gli itinerari che partono all'estrema destra può essere più conveniente seguire dall'evidente slargo il sentiero che si stacca a dx in discesa e conduce al balcone che attraversa la parete sino al belvedere

DISCESA:
Dalla vetta seguire la cresta sommitale sino a ridiscendere nella neviera che vi porta all'attacco delle vie

MaiLiNg LiSt
Click to subscribe to rocciaeresina


Monte ALPI


Le prime esplorazioni si devono a Mario e Ciccio che qualche anno addietro hanno iniziato a risalire i ripidi canali che caratterizzano il grande paretone Nord-Est aprendo una serie di itinerari di misto di varia difficoltà e impegno.
Ovviamente le difficoltà variano in base al grado di innevamento e alla qualità del ghiaccio soprattutto in corrispondenza delle pareti rocciose che occorre affrontare
.

1
Normale
2
L'Anfiteatro
3
Via del Corvo
4

ViVi e Lascia ViVere

5
Memento Mori
6
Hansel&Gretel
7
Titanic
8
Nosferatu
9
Via dell'Orco
10
Terra di Mezzo
11
Coitus Interruptus
12
Il Ruggito dei...Beoni
13
Toghether Again
14
MaMaVì
15
Cresta72
16
Solco Dritto
17
The Ghost Line
18
Alpengrat

- CANALE NORD

 

la cresta di discesa

apre in un altra pagina

clicca x ingrandire


L'accesso più comodo per chi proviene da Nord o Sud è dall'autostrada Salerno-ReggioCalabria uscita Lauria Nord.
Da qui prendere per Castelsaraceno, poco prima del paese continuare a salire per Bosco Favino sino al rifugio TellusMater.

Per chi viene dalla Puglia si può raggiungere Lauria prendendo da Taranto la SS 106 e da qui la SS Sinnica 104 (consigliato nelperiodo invernale) oppure raggiungere Castelsaraceno dalla s.s.598 (val d'agri)e da qui continuare a salire verso il monte Armizzone sino ad un bivio con indicazioni a sinistra per Bosco Favino. Dopo qualche km si raggiunge il rifugio al margine del bosco.

LOGISTICA
Nel periodo invernale il rifugio è praticamente sempre chiuso, per mangiare/dormire occorre scendere in località Frusci e rivolgersi al Panzardi, sempre aperto e prepara un pasto caldo a qualunque ora

contatti: INFORMAZIONI - WEBSTORE - OUTDOOR - INDOOR - STAFF
Clicca qui per impostare Roccia&Resina come pagina iniziale!