Il PorTale dell'ArramPicata al SuD ItaliA
OUTDOOR INDOOR
WEBSTORE





PASSAGGIO A SUD OVEST

tracciato .

clicca per ingrandire

Passaggio a Sud Ovest (Dedicata all’amico Carlo Schena) TD+,200m, VI+- Sud
Cagnetta, Perta 15/08/2011 6/10/2011

Via di roccia che si sviluppa sulla parete di Pietra Sant’Angelo in particolare sui bastioni posti sulla destra orografica. La via, solo di discreto interesse nei primi tiri, diviene successivamente interessante per via dialcuni tiri davvero particolari.
Roccia buona. Si consiglia di portare un buon range di friend.

Attacco: da Cerchiara proseguire per San Lorenzo in Bellizzi fino a raggiungere la parete di Pietra Sant' Angelo. Dal parcheggio, primo tornante a sx sotto le pareti, si entra nella pietraia antistante la parete. Prendere a sx in direzione Ovest e, costeggiando la stessa per circa 100 m si raggiunge l' attacco della via situato su compatto pilastro. Visibile il primo chiodo..

Discesa: Dalla vetta procedere in direzione SUD-OVEST fino a raggiungere la sosta della Via delle Tarantole e da questa calarsi in doppia (consigliate tre doppie). In alternativa salire per altri 50 mt e proseguire in direzione nord-ovest scendendo per pendii che traversando portano ad un canalone (l’ultimo), che scende direttamente sulla strada. È opportuno traversare senza scendere troppo di quota in modo da evitare alcunipunti molto esposti. (30 min.)

DESCRIZIONE:

    1. Salire per roccia compatta al centro del pilastro (V-). Al termine di questo proseguire su roccia sporca per
      altri 20 mt per poi giungere su un comodo terrazzino. (40 mt, V-, 1 ch, sosta fix + friend)
    2. Dalla sosta salire dritti su diedro aiutandosi con le evidenti fessure che intagliano una facciata dello
      stesso (-V). Proseguire traversando sulla destra su una fessura obliqua con passaggio di equilibrio e, dove
      questa muore rimontare su e continuare per altri 20 mt su roccia sporca fino ad un piccolo spiazzo dove
      sostare (40mt, V-, 1ch, sosta su clessidre
    3. Traversare decisamente a dx per 10 mt per poi salire su compatta parete di roccia leggermente concava
      nei primi metri (1ch). Superare la prima parte con arrampicata delicata e proseguire fino alla cengia
      mediana della parete di Sant’Angelo (35mt, V+, 1 ch, sosta fix + nut/friend)
    4. Dalla sosta portarsi sotto l’evidente e pronunciato diedro- fessura. Salire i primi metri (1ch, passo VI+) e giunti sotto il tetto, traversare a sx per poi rimontare su un piccolo ballatoio alla fine del traverso (15 m, VI+, V).Da qui spostarsi leggermente a dx e proseguire su parete leggermente aggettante in alcuni punti
      (1ch, V). Dal chiodo continuare dritti dapprima per parete articolata poi per fessurina (5 mt, V) mirando al grosso albero dove sostare.(35mt, VI+, 3 ch, sosta su albero)
    5. Traversare a sx su stretta cengietta per tre metri e da qui prendere prima un diedro-fessura (IV, 10 mt)
      fino ad un pianerottolo e poi proseguire per breve tratto di III- fino ad un ampio ripiano con albero.
      Spostarsi a sx per un paio di metri e sostare (35 mt, IV, sosta su chiodo e masso).
    6. Traversare a sinistra e salire l’ultimo salto di roccia su diedrino aperto con fessure oblique per poi
      proseguire leggermente sulla sx con facile ed aerea arrampicata fino in vetta.(15 mt, V-, sosta su clessidra)
contatti: INFORMAZIONI - WEBSTORE - OUTDOOR - INDOOR - STAFF
Clicca qui per impostare Roccia&Resina come pagina iniziale!